ElectroMadre III incontro

Electromadre

un percorso sonoro all’interno delle sale espositive del museo, aperto e sperimentale, ideato ed eseguito dagli studenti dei Conservatori di Napoli, Avellino, Benevento e Salerno.

Domenica 30 novembre
ore 11.00 – 13.00

Conservatorio N. Sala di Benevento

Minimale non fa male
Progetto a cura del M° Luigi Turaccio

Una sfida “nella composizione”, giocata sul campo dell’economia dei materiali, che sono realizzati mettendo in gioco un unico evento sonoro, manipolato e reinventato attraverso l’elaborazione digitale. Dodici le composizioni acusmatiche.

Spazi e performance:
• Sala delle colonne
Korin Rizzo, “Movimetto”
Luca Martone, “Ombrato”
Pietro Piscosquito, “Introspettivo”
Korin Rizzo, “Sunny”
Luca Martone, “Provit”
Pietro Piscosquito, “Codice rotto”
Korin Rizzo, “Dialettico”
Luca Martone, “All’ultimo momento”
Pietro Piscosquito, “Boom conc-lettrico”
Korin Rizzo, “Genesi”
Luca Martone, “Secondo minore”
Pietro Piscosquito, “Adagio”

Flussi e Mutazioni
estratti di matassa sonora, insiemi
multi lineari di natura diversa percorsi da
processi in perenne disequilibrio
Progetto a cura del M° Giosuè Grassia
La realizzazione di “sculture sonore” con l’ausilio dei mezzi elettroacustici del Dipartimento di Nuove Tecnologie. “Gesti sonori” fondati sul concetto di “ec-ce-dèn-za” recepiti come materiali e decodificati come “residuo sonoro”.
La base oggettuale di questi elementi è ricavata dal “rifiuto”, “dal nulla” ma, organizzata in sistema di rapporti reali inconsci, deve a questi due attributi il fatto di poter funzionare senza essere conosciuta o correttamente interpretata.

Spazi e performance:
• Sala Sol LeWitt
Joe De Marco, “Cord@anime”
Anime di corda rilegate ad un corpo solo (cord = cordone) attraverso il quale si manifesta l’energia orgonica. Un’esperienza interattiva, un modo per veicolare le proprie energie e trasformarle in espressioni metafisiche.
• Sala Sol LeWitt
Michelangelo Pepe, “Fluttuazioni sul Piastre Risonanti”,
installazione interattiva dove il pubblico può cimentarsi con alcuni oggetti posti su delle lamine di acciaio e provare a “sentire” cosa accade. Il suono viene ri-elaborato elettronicamente in tempo reale

• Sala Richard Serra
Salvatore Falco, Fabio Moscatiello,Vincenzo Napolitano,
“Il Riecheggiare di antichi oggetti……”,
azione performativa su oggetti comunemente usati per lavori quotidiani. Prevalentemente si ascolteranno suoni “naturali” ma poi il tutto sarà restituito da una elaborazione elettronica

• A spasso per le sale
“Il violoncello ambulante”, violoncello Alberto Senatore:nei momenti di cambio delle performance un violoncellista eseguirà piccole porzioni di una composizione di Salvatore Falco “Comic for cello”

• Proiezione del video “Comic for cello” di Salvatore Falco, produzione audio/video a cura di Fabio Moscatiello

Foto della Gallery © Amedeo Benestante