Il Nuovo suona giovane

Rassegna Musicale per le Giovani Generazioni

Appuntamenti serali con cadenza mensile connotano “Il Nuovo Suona Giovane” mini kermesse voluta da Teatro Pubblico Campano in collaborazione con Progetto Sonora, per dare corpo ed evidenza a svariati linguaggi musicali del nostro tempo.

Una delle caratteristiche della Rassegna, infatti, è proprio la pluralità dei codici musicali: dal classico mozartiano riletto in chiave jazz contemporaneasino al fusion, al jazz manouche, all’indie-world e a un cantautorato di calibro internazionale.
L’intento è quello di creare un ponte tra passato e presente, un legame tra tradizione ed avanguardia, tra lezione del passato e ricerca sperimentale.

Teatro nuovo – Stagione 2018/19

All’interno della già diversificata e vasta proposta di spettacoli di prosa e danza del Teatro Nuovo di Napoli torna, per la stagione 2018/’19, anche la musica con la III edizione de “Il Nuovo Suona Giovane”. La kermesse, dedicata a giovani artisti del panorama partenopeo, è voluta da Teatro Pubblico Campano, diretto da Alfredo Balsamo, e realizzata in collaborazione con Progetto Sonora. Svariati linguaggi musicali del nostro tempo animeranno il pentagramma, declinato secondo diverse sintassi e vari stilemi. Quattro appuntamenti serali, tutti di sabato, aperti da un aperitivo di benvenuto e da un ascolto in linea con la performance live, faranno vivere le sette note sulle assi del palco. I concerti si muoveranno nei territori del jazz, del jazz manouche, dello swing, passando per il blues, il bluegrass, la world music, il gypsy e non disdegnando neppure il cantautorato, tra inediti, nuove proposte e riletture di standard.

Leggi di più

L’intento, cercando di abbattere barriere e steccati, è quello di disegnare, come per gli scorsi anni, un percorso multiforme ma coerente nel tempo e nei luoghi più vari della musica. Provare a creare un ponte tra passato e presente, un legame tra tradizione e avanguardia, tra lezione del passato e ricerca sperimentale.

Si inizia venerdì 25 gennaio con l’esibizione di Lelio Morra, giovane e talentuoso cantautore partenopeo, già affermatosi sulla scena nazionale e internazionale. Una delle voci più interessanti del panorama cantautorale odierno, il songwriter napoletano propone musica leggera italiana, canzoni con un piede negli anni ’70 e l’altro nel 2019. Ogni suo pezzo sfiora mondi diversi. Resta comunque perfettamente memore di molta della lezione della musica leggera nostrana, qui vivificata e rinnovata dall’ispirazione di una personalità musicale definita e consapevole, nonché dall’urgenza di raccontare in maniera inedita sé e il proprio tempo, la realtà circostante secondo una netta fede nella musica, che pare andare a braccetto con la fiducia nella vita stessa e nel presupposto di una libertà artistica. La linea melodica morbida e accattivante si sposa con una ritmica ironica e coinvolgente, sostenuta da assonanze e giochi di parole lievi che rivelano un cantautorato immediato, acuto e maturo, specie in alcuni brani rivolti alla scena politico-sociale. Un’apparenza leggera d’insieme si presta a veicolare talvolta messaggi più importanti riguardo al viver d’ogni giorno e all’esperienza umana e interpersonale. Il tutto scortato da una timbrica sui generis, chiara e gradevole, in grado di rendere ancor più diretti i testi delle singole canzoni. Una precisa attitudine sonora contemporanea conferisce al sound di Morra una matrice e un respiro internazionali.

L’appuntamento in note di febbraio, sabato 16 per la precisione, vede un piccolo cambiamento di rotta, indugiando, con gli Ars Nova Napoli, in scenari musicali tipicamente popolari e trascorrendo dalle pizziche pugliesi alle serenate siciliane, dai classici napoletani alle tarantelle calabresi, sino a sperimentare connessioni con il rebetiko greco e la musica balcanica. Una ricchezza di sonorità che abbraccia un ventaglio artistico e performativo quanto mai ampio e vario. La formazione attuale è composta da Marcello Squillante (fisarmonica), Antonino Anastasia (tamburi a cornice), Vincenzo Racioppi (mandolino e charango), Michelangelo Nusco (violino, tromba e mandolino), Bruno Belardi (contrabbasso) e Gianluca Fusco (voce, chitarra, organetto e gaita).

Si prosegue sabato 16 marzo col “Satchmo Gypsy 4et”, al secolo Dario De Luca alla chitarra, Riccardo Villari al violino, Valerio Middione alla chitarra e Gianfranco Coppola al contrabbasso. Un quartet il cui sound è equilibratamente in bilico tra cadenze swing e sonorità manouche, sulle orme del grande chitarrista Django Reinhardt. Ci si muove tra rivisitazioni di evergreen del genere e alcuni inediti. Partendo da quello che all’inizio degli anni ’30, e poi a seguire, sarà identificato come ‘jazz europeo’, la formazione si nutre di un’ispirazione sempre viva alla ricerca di linguaggi sonori, inflessioni ritmiche e atmosfere musicali, che strizzino l’occhio a un pentagramma multiforme. Si spazia dal jazz al jazz manouche, gypsy, swing senza mai dimenticare origini e tradizione e sempre attenti al coinvolgimento del pubblico. La maturità artistica, l’abilità tecnica degli strumentisti, nonché la loro capacità improvvisativa e il reciproco interplay la fanno da padroni.

Sabato 6 aprile questa breve passeggiata in musica sul palco del Teatro Nuovo si conclude con un progetto sonoro che ha solo pochi anni di vita in ensemble, ma vede come protagonisti artisti con alle spalle già una discreta esperienza nell’ambito di altre formazioni. Lo Zygrya String Trio, costituito da Alfredo Pumilia (violino) Davide Maria Viola (violoncello) e Bruno Belardi (contrabbasso), è un trio d’archi, che propone brani originali caratterizzati da elementi e forme musicali appartenenti a diverse tradizioni del Mediterraneo. Il suo sound rivisita anche pezzi del Masada String Trio di John Zorn, a cui si è molto ispirato, insieme al lavoro di Marc Ribot, dei campani Araputo Zen e Slivovitz. Nell’esecuzione i musicisti prestano particolare attenzione all’improvvisazione e al mutuo interplay.

Leggi di meno

Cucina Italiana Corsi di formazione haccp Brindisi,corsi di formazione sab brindisi, corsi rls brindisi Le news per i giovani!