DOPOFESTIVAL – NTFI 2019

Il tango sporco de La miseria deluxe e l’utopia surf dei Bradipos IV, la musica da camera mediorientale e le colonne sonore dei B-movie anni ’70, la canzone d’autore e il pop cosmopolita: la rassegna dei concerti del Dopofestival è uno scrigno di linguaggi vicini e lontani che propone ascolti inconsueti e occasioni da festa. Musicisti transnazionali, voci già note al grande pubblico ed altre che presto lo saranno, modi della tradizione e fascino del contemporaneo con l’unico comune denominatore della fuga dal Pensiero Unico.