Astra Project (2009)

Quando

2009

ASTRA (Ancient instruments Sound/Timbre Reconstruction Application) è un progetto coordinato dal Conservatorio di Musica di Parma che riporta la storia in vita. Gli strumenti musicali antichi possono ora essere ascoltati per la prima volta dopo centinaia di anni grazie alla sinergia tra le arti umanistiche e le scienze. L’Epigonion, uno strumento musicale del passato, è stato ricreato digitalmente utilizzando un avanzato middleware EGEE (tramite l’interfaccia GENIUS) e la rete di ricerca GéANT2 e EUMEDCONNECT che, unendo l’immensa capacità di calcolo insieme alla condivisione dei dati, ne hanno permesso la modellazione del suono. Questo documento riassume i più recenti risultati del progetto sottolineandone gli aspetti della computazione tramite rete GRID.

SCATOLA SONORA supporta il progetto ASTRA con il SONORA NETWORK ENSEMBLE diretto da Francesco DE MATTIA

ASTRA Project Achievements: The reconstructed Greek Epigonion with GILDA/ASTRA brings history to life. It takes archaeological findings of extinct musical instruments, and lets us play them again thanks to a virtual digital model running on the GRID.EUMEDGRID on GEANT2/EUMEDCONNECT

ASTRA è un progetto nato per la ricostruzione del suono di strumenti antichi (dei quali non esistono più esemplari) utilizzando i dati archeologici quali i reperti provenienti da scavi, documenti scritti, raffigurazioni pittoriche.

La tecnica utilizzata è la sintesi del modello fisico, tramite un complesso rendering audio digitale nel dominio del tempo.

In altre parole, l’idea è quella di ricreare un modello di strumento musicale attraverso la simulazione e la sintesi delle caratteristiche fisiche dello strumento. L’applicazione produce uno o più suoni simultanei corrispondenti alle diverse configurazioni degli strumenti.