5 CIRCOLO DIDATTICO EUGENIO MONTALE di Napoli a.s. 2016/17 Progetto SCUOLA VIVA “ MUSICA ED EMOZIONI”

Progetto “APPRENDERE PER TRASFORMARE – EMOZION…AMICI”

P.O.R. Campania FSE 2014 – 2020 Asse III Obiettivo Specifico 12

Azione 10,1,1 CUP – F69G16000260007/2016/17 – Cod. Uff. 151 –

MODULO
“MUSICA ED EMOZIONI”

ARGOMENTI TRATTATI

• distinzione tra musica e silenzio;
• “conquista dello spazio”
• esplorazione ed acquisizione di strutture ritmiche e melodiche ed
armoniche di base (pattern) necessarie per la costruzione e l’esecuzione
successive di brani musicali;
• sviluppo della capacità di mantenere una pulsazione di base costante;
• sviluppo della capacità di rielaborazione degli aspetti musicali acquisiti attraverso l’improvvisazione e la creazione individuale
• sviluppo delle capacità di espressione canora, come singoli e come –soprattutto – gruppo
• assimilazione di passi di danza e melodie con relativi testi e filastrocche;
• esplorazione degli strumenti e del corretto modo di usarli (strumenti sia non intonati – maracas, claves, tamburelli, ecc… – che intonati – glockenspiel, xilofono, metallofono).
• primo lavoro sul flauto, strumento dalla forte valenza didattica (controllo del fiato, articolazione fine, coordinamento dita e pensiero, memorizzazione posizioni, lettura spartito)
• approccio su pianoforte e tastiera, per un prima comprensione della dinamica, suono diatonico e cromatico, primi giochi armonici.

OBIETTIVI DIDATTICI RAGGIUNTI
Sviluppo dell’individualità e dell’autostima del bambino-ragazzo, di un
sano rapporto con l’esterno e della capacità di espressione di sensazioni, emozioni, idee;
Sviluppo di un rapporto consapevole e sereno con la musica, delle proprie innate capacità musicali e sviluppo delle competenze teoriche relative al linguaggio proposto;
Sviluppo del senso del gruppo partendo da indicazioni provenienti dal docente, imparando a muoversi e ad agire guardando gli altri, verso cui si hanno responsabilità ed aspettative;
Accettazione del proprio corpo e della propria fisicità anche attraverso l’uso percussivo del corpo (body percussion), attraverso il piacere del muoversi con e all’interno del gruppo;
Sviluppo della comunicazione e dell’espressione non verbale;

LIVELLO DI PARTECIPAZIONE RILEVATO
I ragazzi hanno partecipato in maniera entusiasta e fattiva, mettendosi in gioco ed interessandosi ad ogni proposta, dalla più giocosa alla più impegnativa. Le attività sono state modulate su due gruppi di età diverse; i ragazzi più grandi, molti già avviati alla musica da insegnanti della scuola, hanno avuto – come ci si aspettava – una risposta maggiore, mentre i più piccoli, superate le difficoltà iniziali, sono arrivati ad un livello quasi “allineato” con gli altri.
La novità e la pluralità delle proposte sono state un buon motore per attivare i partecipanti.